Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

lunedì, marzo 21, 2005

 

ad personam

conosco la fragilità di un attimo.
conosco lo stare male e il non sapere dove guardare.
conosco la voglia di stare da soli perché ci si sente "merda ovunque".
le ho viste in casa mia, sul davanzale di s., nella mani di g. arrabbiata.
le ho viste per due lunghissimi anni di giovedì. sempre di giovedì.
e non c'è modo di spiegarlo se non lo conosci. ed è denigrante vedere sulla faccia della gente lo sguardo pietoso e ipocrita. e ti capisco, madonna se ti capisco.
ovunque tu sei sappi che devi essere tu a venire da me, che sarai tu a decidere che ci sarà posto per me, avrai spazio e tempo, quello che vorrai, quello che sarà giusto darti. come vorrai riceverlo, ma dovrai essere tu e solo tu a volerlo, a scegliere anche me. dovrai essere tu a tirare fuori la forza e il dolore per chiedere aiuto.
e io sarò qui. e - lo sai bene - non solo io.

Commenti: Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?