Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

domenica, marzo 13, 2005

 

madre e figlia

Scena uno: Auro (da qui in poi A) e MammaAuro (MA) sono in macchina. A guida con il finestrino abbassato e ha gli occhiali da sole. MA ha gli occhiali da sole e un bel sorriso. Sono su una strada larga a più corsie.

MA- "Uh, sai la Tina?".
Flash back in seppia: una signora di 70 anni torna a casa, trottorellando sulla sua ciccia e i tacchi della scarpe Valleverde. Non è particolarmente bella, ma si cura e si tiene bene, truccata e con la piega dei capelli appena fatta.
A - "Sì, è quella a cui è morto il moroso qualche mese fa, vero?"
Flash back in seppia: un signore di 75 anni in vestaglia alza le tapparelle della casa della Tina, poi prende con lei il caffé seduti a un tavolo con la tovaglia cerata. Subito dopo scena di un funerale di periferia.
MA - "Sì, lei. Quella che è rimasta vedova l'anno scorso"
Flash back in seppia: altra scena di un funerale di periferia.
A - "Quindi?"
MA - "Oggi l'ho chiamata e mi ha risposto suo figlio, dicendo che lei era appena uscita con il suo nuovo fidanzato".
A - "Fossi in lui mi toccherei le palle..."

Commenti: Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?