Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

giovedì, marzo 17, 2005

 

modello unico (e anche raro)

esiste una cosa che si chiama obiezione fiscale. ora, io non so bene come funzioni, eh. però, ad esempio, so che è una cosa illegale che rischia di necessitare di un'ottima assistenza legale e fiscale alle spalle per essere messa in atto.
so anche che in pratica è un modo per esplicitare la propria volontà a non finanziare le spese militari del proprio paese.
io non sto assolutamente pensando di proporla o di metterla in pratica, però so che esiste (tanto per dire, della sua esistenza se ne è accorto anche un noto mezzo di comunicazione non proprio comunista e lasciatemelo dire anche un po' vetero tradizionalista, ma pure anche un po' micragnoso), e che ci sono modi per attuarla. modi illegali, sia chiaro.
ma del resto qual è ormai il concetto di legalità? è mai stato un parametro oggettivo? del resto, ci hanno ultimamente dimostrato che ci sono modi legali - di più, legalissimi - per prendere per il culo gli elettori.
quindi, senza esortare al reato, ma solo all'allargamento dei propri orizzonti, qui si fa quel che si può. spero che il pubblico se ne renda conto e apprezzi.
Un noto giornaletto cattolico, Altra Economia

Commenti:
beh.. c'e' da dire che anche l'obiezione di coscienza al servizio militare è stata per anni illegale. Non so quanta gente si sia fatta il carcere militare pur di non imbracciare un fucile.
Io nel mio piccolo la naja l'ho fatta ma sono riuscito a non prendere mai in mano un'arma.
Anche l'obiezioe fiscale, secondo me, dovrebbe essere lecita. A parto di non versare solo la quota veramente destinata all'esercito. Ed e' difficile stabilire la % di pil visto che nel calderone ci finiscono anche i carabinieri, i vigili del fuoco, i finanzieri, la polizia di dogana, le guardie forestali, i servizi segreti...

Insomma. Sarebbe molto più sensato pagare quello che si deve (perché le tasse devono essere pagate, senza discussioni), mandare una bella letterina ai senatori/deputati eletti nel proprio collegio per manifestare la propria contrarietà e versare una quota pari a quella che si considera "indebita" a qualche associazione umanitaria che ripari i danni della guerra (se poi magari mr emergency smettesse di politicizzare l'organizzazione sarebbe cosa gradita).
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?