Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

lunedì, giugno 06, 2005

 

non avere punti di riferiemnto

scrivere su questi ultimi quattro giorni ha il senso più dolceamaro che io abbia in testa.
è il retrogusto di un morso di brioche salata con una fetta spessa di formaggio. in cui però ci trovi una formica. e sono, comunque, tutte proteine e quindi ingoi e va bene tutto.
è la fatica di mettersi a dormire e di rifuggire i sogni perché non sono mai come vorrei che fossero. però poi apri gli occhi e sei in macchina con amici.
è l'afasia di un periodo in cui ho troppe cose da dire e poco tempo per farlo, poco coraggio, poca voglia, poca stima degli altri, poca fiducia nella loro capacità di comprendere. e poi scoprire che molte delle cose che ti fanno stare male in questo periodo sono quelle che fanno stare male anche amici che ti vogliono bene.
è l'aver guardato un luogo con gli occhi di una bimba e sapere che c'è un posto dove ti offrono una sedia e una nuova alba.
è il riconoscere che mi sono sentita esattamente così 3 anni fa e ho reagito.
e adesso tutto sta nello reagire.
e prima o poi si parlerà anche di questo weekend. con calma.
solo una cosa so di sicuro, vorrei raschiare tutto questo mio dolore contro questo muro
(subsonica)

Commenti:
sai vero che hai già cominciato a reagire, anche se non lo sai ? Coraggio :)!
 
Magari non c'entra niente, però leggendo queste righe mi sei venuta in mente tu e te le copio. Forse non sono consolatorie, ma te le mando lo stesso:
"Anni a rodersi sui perché, perché è capitato, perché doveva accadere, perché era scritto? senza darsi pace, perché la pace è degli assolti, di chi ha saputo assemblare con saggezza le tessere del proprio danno sino a trarne un disegno amico; la pace è di quelli che sanno darsi pace, che contrattano la propria salvezza, che convocano le forze avverse e se le fanno alleate, che sanno dialogare e riepilogare e hanno metodi di spurgo e di drenaggio per le lacrime, per le colpe, per le scorie, per tutti i detriti che si tire dietro una piena come quella che tutto travolge e sfigura al suo passaggio" da Creaturine di Alberto Capitta
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?