Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

mercoledì, ottobre 12, 2005

 

primarie - intenzione di voto

da queste parti si vota di testa e non solo di pancia: bertinotti. non che sia proprio il mio ideale politico, ma ci si avvicina sicuramente più di prodi, molto più di mastella. sicuramente più di non andare a votare perché tanto "vince prodi", perché tanto "fa schifo tutto", perché "non ho capito cosa si vota".
io sono l'unica al mondo probabilmente entusiasta di queste primarie, non tanto per quello che significano, per quello che determineranno, ma per il senso di partecipazione che comunicano. tu vai lì, dai un euro, firmi, metti una croce, saluti, fai due chiacchiere. sono fatta così, a me l'idea della partecipazione piace. io sono quella che ascoltando "la canzone popolare" ha i lucciconi, e non perché ne abbiano fatto la sigla dei congressi uliviani. sono quella che ancora ci crede che se c'è "qualcosa da capire ancora, si capirà".
voto bertinotti, poi voterò il candidato della sinistra, chiunque sia (dio mi scampi e liberi da di pietro e mastella), quasi certamente turandomi il naso.
non avrò vinto ma avrò partecipato seguendo quelle che sono le mie convinzioni e le mie scelte. dal mio punto di vista è già qualcosa. anzi, quasi tutto.
(per avere una cronologia delle mie scelte potete leggere quello che scrive lei: ovviamente non sapendolo dal mio primo voto - 1992 - votiamo le stesse cose, forse anche con motivazioni diverse. non fosse che per fortuna non siamo le uniche inizierei a pensare che lo facciamo per spirito di imitazione... del resto è lei che mi ha lasciato sulla porta di casa il post-it "voglio più tempo per me")
la libertà è partecipazione

Commenti: Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?