Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

venerdì, dicembre 30, 2005

 

girando per milano

- si vede un amico e poi si chiama all'appello un'amica. io amo essere in ferie.
- si gira il centro e si entra sempre negli stessi negozi. e se ne scoprono di nuovi.
- si accetta in silenzio il fatto che quegli stivali non ammettono il fatto che il tuo polpaccio sia un Signor Polpaccio e non vogliono chiudersi.
- si prende un caffé in un bar dove due settimane fa hai chiamato a raccolta tutto il tuo buonsenso. e non fa male.
- si prende un caffé in un bar dove non erio mai entrata. e mai più ci entrerai.
- si comprano libri a un euro l'uno.
- si apprende che sei ingrassata... "ma no, è tutta colpa del doppio maglione, del piumino, degli stivali... ecco sì, è tutta colpa loro..." (nda. non possono pesare così tanto, però...)
- si hanno conferme di quanto siano idiote le persone. e se non sonmo idiote allora ci fanno che è un piacere.
io amo questa merda di città, fredda, nonsense e piena di stranieri taiziani (e non è vero che non ciulano! perdiana! che pure i muri lo sanno che le cielline la danno via come il pane!)... io la amo anche quando mi si gelano le mani, mi si inchiodano le gambe sui pedali, anche quando il freddo è di quelli che si ostina dentro la schiena. la amo perché poi viene la primavera, perché il castello visto dal foro attraverso via ricasoli è sempre una sorpresa. oh. cielo.

Commenti:
buon anno auro cara. baci
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?