Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

martedì, dicembre 13, 2005

 

il non detto di questo periodo su questo blog

piazza fontana. ieri. vista di sfuggita. primo anno dopo decenni di ostinata (e contraria) memoria. me ne dispiace, ma un salto ce l'ho fatto. di corsa, appunto.
bonvi. la strip che mi piace di più in assoluto è quella in cui il comandante dice al soldato (sono entrambi inginocchiati e nascosti dietro a mucchi di sacchi di sabbia), "soldaten mi copra..." e nella vignetta dopo il comandante ha la giacca del soldato sulle spalle e il soldato è ovviamente a torso nudo. ho letto questo e niente potrebbe essere scritto d'altro. (dio, ma quanto deve essere bello amare così completamente e essere così consapevoli della persona che si ama?)
dei sogni. ve l'ho già detto che spesso sogno sergio muniz? non sono sogni erotici che non saprei manco da che parte cominiciare a farne uno o a raccontarne uno (più facile questo). ma comunque c'è muniz.
della soddisfazione. quella che ti prende quando una persona ha bisogno di una mano (di vernice, talvolta, ma non solo) e tu riesci a metterla in contatto con chi la può aiutare. quella che ti prende quando chiudi gli occhi e ti senti bene, dentro. quella che ti prende quando una tua amica che si sta per sposare ti chiede se puoi aiutarla a mettere il vestito il giorno delle nozze e lo fa mentre balla il time warp con due metri di shantung attaccato alla coda.
della stranezza. di essere per la prima volta dall'altra parte della barricata. salda sulla posizione e consapevole. ma questo merita un post a parte. forse.

Commenti:
Ma Muniz?!?
maddai..
eheheh
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?