Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

venerdì, gennaio 13, 2006

 

five obsessions

- quando posso (cioé quando sono seduta e non sto guidando) mi siedo mettendo un piede (quasi sempre il sinistro) sotto l'altra gamba. oppure sto a gambe accavallate, incrociate sotto (tipo posizione del loto) o incrociate sopra (tipo tetris). oppure con un ginocchio contro il petto. possibilmente mai a gambe penzole. io odio la gambe incrociate coem si vedono nei film o come ti educano a fare. se sono all'aria aperta e sto parlando con qualcuno che è seduto (tipo su una panchina) mi piego sulle ginocchia tenendo il sedere appoggiato sul malleolo (?) destro e il braccio appoggiato sul ginocchio sinistro (no! non è la mia posizione preferita del kamasutra!).
- mi passo la mano sul coppino quando sono rilassata e mi voglio godere il nirvana o quando mi devo concentrare, tipo prima di una riunione di lavoro o prima di guidare se sono stanca. lo stesso effetto lo provo afferrandomi le mani dietro la schiena (tipo streching) o massaggiandomi la sporgenza destra del bacino con il pollice.
- quando guido lo faccio con sprezzo del pericolo: tengo il volante solo con la mano destra in basso al centro con il palmo all'interno della "presa" e appoggio il gomito sinistro sul bordo del finestrino knockettando con l'indice sul vetro. se sono in una fase di continui cambi di marcia, tengo lo sterzo con la mano sinistra e knocketto con l'indice destro sul bordo del posacenere. se sono nel traffico, e/o devo mettere la freccia velocemente, lo faccio mettendo le mani dentro allo sterzo (lo so, non si fa. matteo diceva che mi avrebbe voluto tirare gli elestici sulle nocche ogni volta che lo fecevo).
- tengo via le buste di cellophane in cui sono contenuti i collant perché così (dico) quando li lavo poi li rimetto a posto in ordine. i miei collant si rompono sempre prima di conoscere la signorina candy. ma io ho decine, dozzine, *iaia di sacchetti della san pellegrino, della omsa e della golden lady. inesorabilmente vuoti.
- quando pedalo a lungo e a passo sostenuto tengo le mani sul manubrio in modo strano, appoggio il palmo sulla struttura ella leva del freno e mi aggrappo alle appendici del manubrio stesso. c'è chi lo trova sexy. io lo trovo semplicemente riposante.

Commenti:
non ho capito l'ultima ossessione...
non puoi fare una foto di come tieni le mani sul manubrio della bici??

p.s. concordo con il mio omonimo riguardo al modo di tenere le mani sul volante e di usare le frecce...
 
si', si potrebbe, lo farò. quando riavrò la mia bici, lo farò. (grazie per il suggeriemnto).
e per l'omonimo, eh... vabbé... anche io concorderei, ma le manie ossessive sono manie ossessive, no? inattaccabili e irrisolvibili... ;-P
 
è vero, maledizione: quel modo di tenere il manubrio è curiosamente sexy. foto! foto!
oddio, mi ridurrò a cercare su google "auro+mani+manubrio"?
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?