Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

lunedì, febbraio 20, 2006

 

che poi talvolta ci si addormenta

e allora succede che ci si sveglia poi.
in tempo. spero.
perché non è solo luca rossi, ma è anche soriano ceccanti.
e allora leggetevi le poche (ma assai significative) pagine che sandro veronesi gli dedica in live.
e poi ripensate.
e poi ripensate.
e sentite la sveglia. prima che sia troppo tardi. e che la vergogna sia troppa. non per loro, ma per noi. disattenti. e addormentati.
era l'ultimo dell'anno del 1968 e [soriano ceccanti], con qualche amico della federazione anarchica di pisa, era andato davanti alla bussola di bernardini, in versilia, a manifestare contro i padroni che andavano a divertirsi. invece fu un inferno; ma guai, allora, a sostenere che la polizia avesse qualche responsabilità: il fatto che il proiettile estratto dalla schiena del ragazzo fosse in dotazione alle forze dell'ordine non provava nulla, venne scritto, chiunque poteva essersi impossessato di un'arma del genere
(sandro veronesi, live, 1996)

Commenti:
La mia migliore amica all'epoca aveva 12 anni. Abitava in piazzale Lugano e dalla sua finestra si vedeva proprio la fermata del filobus. Non è venuta a scuola il 24 febbraio 1986, perchè la sera prima aveva visto morire un ragazzo. Me lo ricordo benissimo, spero se lo ricordino tutti.
Complimenti, ti leggo da un po': bellissimo blog.
 
come no. pensa che mentre arrivo al lavoro ad ogni semaforo c'è qualcuno che vuole vendermi una pistola della polizia. o un pistola. dipende dai giorni.
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?