Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

lunedì, febbraio 27, 2006

 

e auro dixit: "ma perché stasera non riesco a parcheggiarla?"

quanto è lunga tabatah? molto.
adesso lo sa anche un nostro nuovo amico.
un panettone di cemento.

Commenti:
Povero panettone...
 
povera tabatah.
susan
 
povero nuovo amico
 
Sabato sera post cinema la Cami ha fatto conoscenza con uno spigolo improvviso; risultato: un rumore da paura e un fanalino posteriore cieco. E dire che avevo in previsione di cambiare gli occhiali....
 
La signora Auro è tanto una brava signora eh, prudente, assennata, pulita, premurosa, mi tiene bella pulita, le gomme in ordine, niente chupa chupa sparsi, niente sbriciolamenti, niente succhi di frutta sui sedili, tanto brava che è un piacere.
Sono così spiaciuta che sia successo a lei ma io avevo tentato di dirglielo che non ci stavo lì, e poi dove abitavo prima i panettoni non usavano...

Guendalina
Ahem...no...Tabatah
 
ah, da voi al paesone solo colombe pasquali, eh....
comunque ho controllato alla luce del sole: la tabatah c'ha sto graffione, ma va bene, tutto bene... io faccio finta di nulla.
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?