Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

sabato, marzo 18, 2006

 

two things happened

la prima un po' di tempo fa.
un ex moroso - oh! ma quanto ex? - mi dice, o meglio, mi apre gli occhi sul fatto che la cosa che lo aveva fatto innamorare di me era la mia indipendenza, il mio essere autonoma, autoconservativa, pratica, concreta, pragmatica. il fatto che lui non dovesse spiegarmi cos'è la tarsu perché io la tarsu so cos'è. e poi mi dice, o meglio, mi fa capire che la cosa per cui il nostro rapporto non ha funzionato è proprio lo stesso fatto che gli ha fatto pensare a una vita con me. la mia indipendenza, il mio essere autonoma, autoconservativa, pratica, concreta, pragmatica. il fatto che lui non dovesse spiegarmi cos'è la tarsu perché io la tarsu so cos'è.
la seconda è successa due minuti fa.
ho letto un post di simona e mi sono sentita un po' scema perchè se avessi il suo numero di telefono l'avrei già chiamata per confrontare le simili esperienze.

Commenti:
Ieri sera - da un ex - mi sono sentita spiegare che tra le mie doti c'era quella di essere molto disponibile pero' avevo la bizzarra pretesa di pensare che se io mi sbattevo il culo per uno avrei voluto che l'altro se lo sbattesse per me e cio' portava l'altro ad "attrezzarsi per fare a meno di me".
Tutto cio' mi ha confermato il vecchio motto che asserisce "non c'e' nulla come non dargliela" (non importa cosa).
 
bene, altra cosa che posso dire di avere in comune con un'amica ;-) (sto facendo il gioco del celocelomanca)
 
Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?