Tentativi di Fuga

"la fuga è invece l'unica scelta dignitosa quando non puoi cambiare più nulla, e non vuoi neppure lasciarti coinvolgere, diventare complice" (pino cacucci)

martedì, aprile 18, 2006

 

il passare del tempo

dopo un po' ti accorgi di quanto tempo hai passato seduta sul baratro e lo guardavi soggiogata dal suo orrido, del suo fascino e dalla convinzione di potere tutto.
dopo un po' ridimensioni tutto e ti accorgi che sei una persona normale, con i tuoi limiti, con le tue lacrime e le tue magagne e che no, non sei invincibile. sei una che i sorrisi li regala, a cui non devono essere chiesti.
ma sai anche che sei migliore di altre persone. meno sporca, meno cattiva, meno falsa.
te ne accorgi sulla sponda di un laghetto, affianco a una persona appena conosciuta che ti sta raccontando cose e tu ti senti per la prima volta vuota da tutto. facendo foto che per una volta tanto ti piacciono sul serio.
te ne accorgi mentre ti siedi in un cinema, dove un anno fa esatto hai visto un film sul mare per mille motivi che non erano tuoi. e invece adesso stai per vedere un film che non sai cosa sia, ma che alla fine ti piacerà.
te ne accorgi mentre allontani quell'immagine di te, così come tutti ti hanno voluta: perfetta, paziente, suddita, arrogante, incazzata, arresa.
e tu adesso sei un'ardesia pronta da scrivere.
e io mi ricordavo bene che una volta avevo usato il computer dopo mio marito e quando avevo cliccato sui siti visitati da poco quello delle prostitute era l'ultimo.
(navi in bottiglia)

Commenti: Posta un commento



<< torna ai Tentativi

[ Diari di fughe ]

[ Le mie moleskine ]

This page is powered by Blogger. Isn't yours?