<< prepariomoci all'inverno - Tentativi Di Fuga - sindrome da invecchiamento, #4 >>    
01.09.04
 
disgustorama (era: a-direzione)

sto per fare una cazzata di dimensioni colossali. o almeno ci sto facendo un pensiero assai serio.
qualcuno mi fermi, o qualcuno mi incoraggi.
qualcuno mi presti 500 euro. o qualcuno, che ne so...
update: ieri ero alla festa dell'unità e ci sono sti cartelloni con dei faccioni e la loro testimonianza del perché votano ds. io non voto ds. e non li voterei neanche se cambiassero una cazzo di legge idiota per cui la seconda laurea diventa bene di lusso.
bene di lusso significa che qualsiasi sia il reddito dello studente, ripeto qualsiasi sia, non importa la composizione del nucleo familiare, lo studente finisce diretto in ultima fascia di reddito, fra i figli di quelli che abitano in maggiolina, in visconti di modrone e in via mozart (e non sono i portinai, ma son quelli che hanno l'attico).
facendo un giro random su cose che mi interessano scopro quindi che a milano pagherei: "1° rata € 590,00 - 2° rata fino a un massimo di € 1.882,00 in base al reddito"; a modena/reggio emilia per una laurea online "L'ammontare annuo delle tasse è di circa 1850 Euro (*) (circa 1100 Euro come tasse di iscrizione universitarie e 750 Euro come contributo aggiuntivo FAD) per le fasce di reddito più elevate varia in funzione del reddito del nucleo familiare dello studente." (è il circa che mi preoccupa...); a firenze, sempre per una laurea online (che viene parificata a una laurea normale, senza contributo FAD) € 1.327,61, cioè come una famiglia che ha un reddito oltre ai 41k euro all'anno.
ovviamente se hai già una laurea non entri manco dal buco della serratura in alcun bando di agevolazione. ma neanche se sei una pensionata con la minima che ha solo voglia di occuparsi la vita, senza dover andare per forza dai vigili del fuoco o al super a prendere il fresco.
per la cronaca: io un tentativo l'ho già fatto e ho pagato già le tasse di un anno di seconda laurea, a torino. dove un docente davanti al mio "vorrei concordare un programma differente, perché sa... la sua prova di esame prevede la composizione di una mail e la formattazione di un testo... e, come dire, queste sono cose con cui io lavoro tutti i giorni...", mi ha risposto: "signorina, non ho tempo e si figuri se le preparo un programma apposta. venga il giorno dell'esame, prenda il suo tenta e lode e non si lamenti".
ho pagato quasi 3 milioni e mezzo di tasse per sentirmi dire così. diciamo che a quel luminare ho pagato due settimane di stipendio.
Unimi, Unimore, Unifi

Auro  [ parole ]

Considerazioni. La seconda laurea ti serve per lavorare: sveglia, vivi in italia, la laurea non serve a niente, nenahce la prima, è solo un pezzo di carta; ricorda che il livello medio delle aziende è la mediocrità, il taralluccio e vino. La seconda laurea ti serve per accrescere la tua cultura, diciamo per una crescita personale: c'è bisogno di avere un pezzo di carta per ottenerla? segui, studia e risparmiati l'umiliazione degli esami (e con i soldi risparmiati fatti un bel viaggio). :-)

bellobello - 02.09.04 09:03

no, mi spiace non sono della stessa opinione.
almeno non funziona così nel mio "campo". e non funziona così neanche in molti altri.
e in qualsiasi caso, le considerazioni che poni non implichino il fatto che possa esistere una legge idiota.

Auro - 02.09.04 21:32

oddio, che brutta notizia che mi dai (in realtà la sapevo già in qualche modo)...
anch'io mi voglio reiscrivere

aelred - 02.09.04 21:53









Ci si deve ricordare di te?