<< la nius della giornata - Tentativi Di Fuga - rispetto del credo altrui >>    
13.11.04
 
che tu sia maledetto

stronzo, figlio di puttana che mi hai divelto lo specchietto della macchina.
lurido vandalo, ti auguro un giorno di stipsi e uno di cacarella alternati da qui alla prossima pasqua. e possibilmente anche oltre.
che poi io sia così scema da non prendere lo stesso la macchina per andare al concerto della pfm che canta e suona de andré (e ho comprato stamattina il biglietto...) perché ho il terrore di essere fermata dalla polizia (possibilità che ciò avvenga: 0,0001%, ma il valore ponderato con la mia sfiga cosmica automobilistica diventa 98%, di cui un buon 50% di possibilità che becchi pure un poliziotto stronzo, magari quello che mi ha multato per divieto di accesso con velocipede) è un fatto che dell'insieme delle cose diventa irrilevante, o così tanto rilevante da diventare psicosi.
e piccolo chetti per favore evita di mettere post tipo: "ma quanto bello è stato il concerto, peccato che non ci fosse auro, che non vedeva l'ora di vedere questo concerto...", grazie ;o)
Chettimar

Auro  [ parole ]









Ci si deve ricordare di te?