<< Febbraio 2004 - Tentativi Di Fuga - Aprile 2004>>
31.03.04
 
interrogatorio

luce fissa sparata negli occhi.
le mie mani sudano, gli occhi sono iniettati di sangue per la tensione.
cerco di razionalizzare la domanda che mi è stata posta in maniera perentoria: "dov'era Lei il giorno 2 marzo dalle 14,30 alle ore 14,45...? non menta, dov'era, Lei? che qua non stiamo mica giocando, sa?..."
penso che sia giunto il momento di arrendermi, di ammetterlo, di calare le braghe, insomma... che non è mai bello, ma ogni tanto è meglio farlo... adeguarsi alla corrente per ritornare vincitrice quando ce ne sarà l'occasione (provate a chiedermi dov'ero venerdì 5 sera fino alle 21... su, provate a chiedermelo... quello lo so! cazzo...).
"non lo so" sussurro. e mi faccio piccola piccola preparandomi per la crucifissione.
"e allora scriva Sfrido... cazzo.. ma solo per stavolta e si ricordi che deve compilare il coge giorno per giorno mica a fine mese, cazzo!"
"si' lo so, ha ragione". accoccolo la coda fra le gambe e me ne vado. a casa.

Auro - 17:29 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ salario garantito ]
 
wishlist

pattini in linea, un weekend a trieste, un piatto di lasagne al pesto, una casa con un camino, tempo per leggere i libri che aspettano, qualcuno che abbia la mia stessa idea di ordine e mi dia una sistemata alla casa (soprattutto ai libri). una serenata sotto casa.
la primavera si fa sentire.

Auro - 11:26 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ parole ]
 
cronologia storica

prima del 1984: non pervenuto (sicuramente una graziella rossa e una graziella blu, lo testimoniano le foto).
1984-1989: la vecchia bici da donna, smessa dalla sorella. con quella bici pesantissima ho solcato in maniera imperitura e indefessa via sacco, via elba, via seprio, via frua e via ravizza (ma non solo). con lei andavo a ripetizioni di latino godendomi le prime piste ciclabili cittadine.
la bici che io ricordi non aveva nome, ma ricordo che a un certo punto l'abbiamo buttata via.
1989-1992: una mountainbike pesantissima, chiamata per contrappasso Pulce. ha visto gli orizzonti di trenno e del parco di monza.
mi è stata rubata davanti alla sormani, in un giorno di sole: ne ho un ricordo perfetto. è stata una delle mie prime delusioni totali e globali.
1994-2002: una bici da uomo splendida, Amedeo. in origine era grigia, poi e' diventata viola a bolli bianchi, grazie a luca. luca l'ha anche sfruttata assai nel lungo periodo senza patente. con Amedeo ho affrontato i mitici campionati del mondo di calcio e le follie fatte con la livi.
non mi e' stata rubata, quando sono andata via da casa vecchia era ancora in cantina, appoggiata al muro. non sapevo dove metterla a casa dei meii e me ne sono dovuta separare, anche un po' tristemente. secondo me se vado a controllare (ho ancora le chiavi) è ancora lì. appoggiata la muro delle cantine, stancamente.
2003 a oggi: la splendida Velma. navigli e liguria. e ancora un sacco di strada da fare.

Auro - 10:40 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ dueruote ]
30.03.04
 
fra un'ansia e un'altra

...questo post del Signor Herzog.
...ci piace un sacco la francia e per favore smettiamola di dire che la francia è un paese del cazzo, abitato da stronzi. mi paiono più intelligenti e sensati di molti di quelli che stanno da queste parti, intendo...
...silenzio stampa.

Auro - 20:26 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
cartella clinica

oggi è il mio turno: io non sto bene e sono preoccupata.
poi passa (spero), ma adesso sono preoccupata.

Auro - 20:12 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
 
dimenticanze

stasera c'è frankie hi-nrg all'alcatraz...
se non fosse che sono pigra di natura...
se non fosse che ho bisogno di una spinta...

Auro - 15:34 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ musica ]
29.03.04
 
vedersi riflessi nelle pagine

sister c. ha scritto nel forum un po' di cose sull'identificarsi in quello che si legge.
in particolare dice che in alcune cose si ritrova così tanto, da sentirsi svuotata come donna in quanto facilmente replicabile nei personaggi di un romanzo.
no, non l'ho mai pensato, anche se leggo molto, se fagocito e se sudo (cosa che colpisce tutti quelli che leggono la mia bookshelf e poi decidono che sono o un uomo o psicopatica).
non ho mai pensato che qualcuno potesse svuotarmi di quello che ho, un po' perché mi ci sveglio quotidianamente, un po' perché comunque anche se malata e matta, credo di non essere molto diversa da qualsiasi altra persona.
anzi... il fatto di vedere in quello che leggo dei miei tratti peculiari, mi fa pensare che forse così matta non sono, che forse è veramente tutto un brutto scherzo della pubblicità, che ci vuole perfetti, donne perfette, che non piangono mai, che hanno successo nella vita e nel lavoro, che hanno un uomo che le ama, che hanno dei figli che hanno voluto. e quando hanno piu' di un uomo, il cornuto o non lo viene mai a sapere o se lo sa accetta tutto.
e non e' nemmeno la fiction, che non ci sono cazzi, insomma... una vede elisa di rivombrosa e si sente come lei.. grazie al cazzo, manco una ruga, manco un buco di cellulite... sfigata sarà sfigata, però non ha manco una ruga... vuoi mettere?
e poi nei libri non c'è l'ansia del genere, puoi essere uomo, donna, insieme di donna e di uomo... un ibrido e non metti in dubbio le tue abitudini sessuali...
e allora? a loora mi sta simpatica sidda, mi stanno simpatiche le vittime dei serial killer, mi sta simpatica (o simpatico) ahmed di ben jalloun... e mi assomigliano un po' con le loro idiosincrasie, le madri isteriche, i problemi sul lavoro, i fidanzati che non si capiscono mai, la mancanza di un obiettivo... e, ripeto, in un mondo in cui anche le mie amiche sembrano aliene, ma non è colpa loro (dovevo arrivare al punto di rottura, no?) preferisco ritrovarmi nelle pagine di un libro, forse sentirmi scolorita, ma parte di un mosaico, in cui non sia io a disperdermi, ma loro a conoscermi molto bene.
e io torno a leggere.

Auro - 16:56 - Scrivi/Leggi Commenti (8) [ letture ]
 
dammi un tre, dammi un tre, che la gente vuole ballare...

biglietti del concerto comprati.
sono già tutto un fremito.
credo che prima o poi dedicherò un post a quel lontano luglio...
Ma non piangere per me, non piangere per me.
Perché presto o tardi sai sarò di nuovo qui intorno.
Ma non piangere per me, non piangere per me.
Ci troveremo ancora sai, in qualche splendido giorno.
Lei gli disse: "Che il viaggio sia buono."
Lui rispose soltanto: "Lo sarà."

(Qualche splendido giorno, MCR)

Auro - 09:41 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ musica ]
 
retaggio del passato

oggi ho avuto la botta di ancestrale senso di colpa.
insomma a. mi ha lasciato sto cazzo di fardello rispetto allo star male delle persone a cui voglio bene e io mi spavento sempre. e io non so mai cosa fare, come comportarmi e molto spesso scappo. mi spiace.

Auro - 00:02 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
28.03.04
 
visto che lui spara cazzate, perché io non posso sperarci?

io non ho nessuna intenzione di saltare i miei ponti, ma se per caso potessi barattare una settimana delle mie ferie (ricordo che sono 4 e non tutte desiderate) con un aumento di stipendio senza salto dello scaglione... no, giusto così, per dire...

Auro - 23:58 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ salario garantito ]
 
considerazione dopo un pomeriggio di mtv

maicolbublé mi sta sul cazzo.

Auro - 00:01 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ musica ]
27.03.04
 
vegeto malato

oggi ho vegatato alla grande.
ieri sera sono andata a cena da amici. poi sono rientrata a piedi che avevo bisogno di camminare, anche sotto la pioggia, e parlare un po' da sola. e mentre cammino di notte da sola mi viene benissimo.
poi nanna fino a tardi stamattina, poi divano, poi letto, poi divano, poi letto. fino a cinque minuti, con brevi soste pascolocane e spesa per sopravvivere.
ho la febbre e il raffreddore.
il vegeto questa volta non è voluto. ma subito.

Auro - 23:54 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ parole ]
26.03.04
 
alka seltzer (cit.)

una pizza di porta garibaldi val sempre una messa e una splendida serata con amici... certo che se poi le fette della pizza che mangi sono due... mica vorrai riuscire a dormire la notte, no?

Auro - 09:10 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ parole ]
 
secondamano online

baratto ticket CityTime da € 4,65 scadenza 04/2004 con ticket equivalenti, contanti, promesse di matrimonio, fazzoletti di carta ancora impacchettati.
disponibile in blocco (2 blocchetti integri da 22 + una dozzina di buoni) o secondo necessità.
prego rivolgersi all'ufficio competente, ore pasti.

Auro - 09:05 - Scrivi/Leggi Commenti (6) [ parole ]
25.03.04
 
visione di insieme

ho messo i fili alle cose che prima galleggiavano e adesso il risultato è che galleggiano ancora, ma almeno non rischiano di volare via. e sono collegate fra loro così se voglio posso saltare da una all'altra senza pericolo e, da non sottovalutare, ci stanno tutte in una sola fotografia.

Auro - 18:23 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
nannafaiga

sono stanca.
sono una wj stanca.
vado a nanna. ci saranno risposte. forse.
o smetteranno di esserci domande.

Auro - 00:24 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ musica ]
23.03.04
 
tasche vuote

non ho aspettative.
non ho sogni da realizzare, perché il mio sogno non è con te, per lo meno non ora.
non ho perifrasi per quello che dico, non ho schermi, non ho ipocrisia.
non ho niente da dirti più di quello che sta nel cassetto del "dicibile". quello del "passato" è pieno zeppo, ma la chiave l'ho ingoiata tempo fa, insieme a tutto il resto.
non ho domande da farti, non ho verità da chiederti perchè non mi basterebbero, per lo meno non ora.
non ho assolutamente intenzione di prendere decisioni per altri, non ho intenzione di essere amica di tutti.
non ho problemi a dire che ho problemi, questo a differenza di molte altre persone che conosco.
io ho solo una briciola in tasca che si chiama "mi piacerebbe stare bene con te" e poi c'è il solito pacchetto di sigarette, l'accendino che mi hanno regalato, un biglietto dell'atm usato e una vecchia rubrichetta coi numeri di telefono mezzi cancellati.

Auro - 19:32 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ intimismo ]
 
no title

oggi è giornata di incomprensioni.
e di voglia dannata che venga stasera.
poi se ci mette pure mia madre nel delirio di un'ansia retroattiva e proattiva, siamo a posto...
(l'uomo del riciclo stamattina non c'era e io sono riuscita a disfarmi di un altro bel po' di carta... inizia a intravvedersi il parquet. poi si passa alla riscoperta del pavimento del corridoio attualmente incatramata di plastica... se riesco a liberarmi anche delle pile mi sono guadagnata il bendelparadiso...)

Auro - 17:27 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
22.03.04
 
point of view

mettiamola così: in questi giorni sono euforica, distratta, confusa, gongolante, assente, presente, egoista, disfattista.
ma soprattutto particolarmente allergica agli egotici.
se lo si sa... o mi si evita o si evita di esserlo.

Auro - 21:42 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ parole ]
 
ansia

voler piangere perché finalmente è venuto il momento di farlo e non avere lacrime.

Auro - 17:10 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
 
granello di sabbia dopo granello di sabbia

mattina, relativamente presto, milano, zona ovest.
lei avanza con il cane al guinzaglio, la prima sigaretta della giornata in bocca, gli occhiali da sole, un guanto di plastica che le sbuca dalla tasca della giacca. nella sinistra ha un sacchetto.
dall'angolo sbuca lui che nonostante il sole porta un trench, sdrammatizzato da un paio di occhiali da sole.
"dove va?"
l'approccio poco prosaico la fa sobbalzare. il cane smette di annusare l'angolo su cui ha appena pisciato Rufus e lo guarda. dalla sua bocca inizia a sentirsi rumore di digrigno denti.
"pascolo il cane, perché?"
"no, guardi non ha capito. dove va con quel sacchetto..."
"ah!"
"e allora?"
"e allora, si faccia gli affari suoi..."
"la stiamo controllando, sa?"
"e controllatemi, non ho nulla da nascondere". forse. "ma lei cosa vuole da me?"
il digrigno è sempre più rumoroso, nella vicina caserma iniziano a temere un attacco aereo.
le finestre dei vicini iniziano a socchiudersi, qualcuno inizia a cancellare impronte digitali dalle maniglie delle porte.
"scusi, si può levare? devo pisciare la cana e ho delle cose da fare..."
"guardi che noi lo sappiamo... lo sappiamo che lei fra il lusco e il brusco sta cercando di insabbiare qualche cosa..."
"senta, se vuole le offro un caffé, basta che la smetta."
le tuppe antisommossa stanno già circondando la cana, che ha deciso di sfoderare la katana, l'artiglio di drago e il balsamo di tigre.
"lei tutti i giorni, da 3 giorni a questa parte, quando pascola il cane porta giù in sacchetto pieno di carta, si avvicina alla campana bianca e ci svuota dentro il contenuto del sacchetto... cosa crede che non abbiamo visto Alcatraz o Le ali della libertà? noi sappiamo tutto."
"cretini, io riciclo la carta: o venite voi con l'argano a liberare il mio salotto da quella pila di lettere, giornali, riviste, cartoline gratuite, documentazione, stampate oppure io parcellizzo gli spostamenti con una sacchettata di carta ogni mattina quando pascolo il cane. e adesso mi lasci andare che devo andare a lavoro..."
nell'intorno tutto è sparito, niente antisommossa, niente sommossa. niente digrigno, la cana si è rimessa a cercare Rufus.
lei si volta verso il losco figuro: "guardi che riciclo anche la plastica, mica che poi mi aspetta in cortile, vero?"

Auro - 10:00 - Scrivi/Leggi Commenti (4) [ parole ]
 
tentativi di Auro, volume 3

mercoledi' 24 aprile, ore 22.

Auro - 01:46 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ musica ]
 
ogni tanto il silenzio...

...non significa nessun pensiero.
oggi tempesta di pensieri e di cose. anche se ho lavorato, anche se ho visto amici, anche se sono stata tarricone per un po' (sempre meglio che mikula, che nessuno sapeva chi fosse).
pero' la testa girava tanto, il meccanismo faceva rumore. e io non ci sono più stata dietro per un po'.
galleggiare nel silenzio.
sono una donna che non sa chiedere e che ha imparato i suoi limiti, molto spesso ingigantendoli.
sono una donna che non sorride perché nessuno le ha mai insegnato a farlo (e questa è la risposta alla tua domanda).
(note2self: mai restare senza bottiglie d'acqua durante il week end)

Auro - 01:44 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
20.03.04
 
ritorno al passato... cosa non si fa per i soldi...

oggi ero una bimba felice.
insomma, stavo lavorando, ma ero tranquilla.
sole, vento, polvere.
puzza di naviglio.

Auro - 22:08 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
19.03.04
 
da Auro per Auro

amarti mi affatica, mi svuota dentro (Amandoti, CCCP)
e ogni tanto mi pare normale non farcela più. e dubitare. e cedere.
ogni tanto mi sembra più che normale e logico esserne stanca, cercare altrove, nuovi spunti e nuovi idee.
ma poi la sera, che il tuo letto sia vuoto o pieno, che sia il tuo o quello di qualcun altro, che sia un letto o un divano, quando ti giri sul fianco e metti le braccia ripiegate sotto lo sterno e vicino alla nuca, è il tuo respiro quello che senti, è il tuo sonno quello che speri felice.
e allora può essere faticoso e snervante, ma è sempre l'amore per te quello che ti fa respirare calma, che ti fa aprire gli occhi (enormi e parlanti) e che ti fa sentire in colpa a ogni porcoqui e porcolì.
Amami ancora fallo dolcemente un anno un mese un'ora perdutamente
Amami ancora fallo dolcemente solo per un'ora perdutamente
(Amandoti, CCCP)

Auro - 16:36 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
 
ottico simbiotico

vorrei essere altrove, vorrei altre cose da fare.
vorrei più tempo e più concentrazione su di me e su ciò che piace a me.
oggi gira poco, a scatti e s'inceppa troppo facilmente.
vorrei essere l'Auro che la mattina si guarda allo specchio e si dice "niente mascara oggi", mette la pappa dentro la ciotola della iso e si concede un giorno di niente assoluto. solo sole, cielo e le nuvole che non fanno paura.
(grazie agli xilema per il titolo del post. visto che vi ho già visto - purtroppo - una volta, vediamo di incontrarci più, va...)

Auro - 14:22 - Scrivi/Leggi Commenti (0)
 
solo le solite tre parole (forse)

sinonimo la crus.
ed è la cosa per cui mi spiace di più che i pesci palla non ci siano, adesso.

Auro - 01:28 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ musica ]
18.03.04
 
post insignificante

oggi giornata di scazzo completo.
uniche note belle gli sms.
poi il resto, vabbé... la speranza è che stasera migliori tutto.
del resto con loro non può che migliorare (spero che marquant si svegli dalla nanna in tempo).
sono veramente stanca. di tutto. ma lamentarsi non è mai bello.

Auro - 20:19 - Scrivi/Leggi Commenti (0)
 
quisquiglie

oggi sono proprio svogliata.
vivo nell'attesa di stasera.
e poi l'idea dei massaggi mi fa proprio incazzare per quanto sono invidiosa (e senza soldi).
la storia dello zaino anche, ma ormai sono impermeabile.
ho una stramaledetta voglia di urlare.

Auro - 13:35 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ parole ]
17.03.04
 
caccia all'intruso!

accendo la tv e passo un po' di tempo leggendo e ascoltando mtv alternata a non-so-come-si-chiama-l'altra-rete-di-video.
a un certo punto sento una voce già conosciuta, guardo. il video non l'ho mai visto, ma lui sì. e la canzone la conosco.
vedo nel video facce conosciute. anche assai conosciute.
compresa quella dell'ex fidanzato. che pare stare bene. e non essere cambiato molto da un anno e mezzo a questa parte.
contenta.

Auro - 18:43 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ musica ]
 
alla salute!

...all'aumento che non c'è.
...al fatto che smetterò di fumare.
...ai pesci palla, ai pesci vetro, ai pesci pappagallo, ai pesci scatola, ai pesci chirurgo, ai pesci coccodrillo, ai pesci pagliaccio, ai pesci balestra. e ai pesci farfalla.
e a chi non c'era... beh, vi siete persi un gran pezzo di lap dance.

Auro - 11:49 - Scrivi/Leggi Commenti (8) [ parole ]
16.03.04
 
disaffezione programmata

sia chiaro: le camel a 3 euro fanno già un bel passo avanti verso la libertà dalla nicotina.
furto di stato.

Auro - 23:35 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ intimismo ]
 
dentro i miei vuoti

Impalcature spartitraffico, fari alonati blu monossido
Due solitudini si attraggono: tu chi sei?
Come due intrusi che sorvolano le tangenziali dell’intimità
Fiutando diffidenze e affinità. Resta qui!
Da quanto siamo qua non chiederlo, dalle finestre luci scorrono,
Lenzuola stropicciate ...che ora è? Stai con me!
Se c’è un motivo trovalo con me senza ingranaggi senza chiedere perché.
Dentro i miei vuoti puoi nasconderti, le tue paure addormentale con me
Se c’è un motivo.
Due solitudini si avvolgono, due corpi estranei s’intrecciano
Duemila esitazioni sbocciano, stai con me.
Se c’è un motivo trovalo con me, senza ingranaggi senza chiedere perché
Dentro i miei vuoti puoi nasconderti, se c’è un motivo trovalo con me.
Senza ingranaggi senza chiedere perché dentro i miei vuoti puoi nasconderti.
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Le tue paure addormentale con me
Se c’è un motivo.
Subsonica

Auro - 22:24 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ musica ]
 
ordinaria storia di straordinario open space

uno dei miei colleghi preferiti chiama un altro collega che è andato via dopo la pausa pranzo:
"quanta vaselina hai a disposizione?"
[...]
"ti sei portato via il progetto".
consegna domani.
io stacco alle 17.30.

Auro - 16:58 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ salario garantito ]
 
pesci palla

palla pesci

Auro - 14:54 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ a forza di essere vento ]
15.03.04
 
imbarazzante

a torino c'erano dei ragazzi (fra cui uno molto carino e una molto simpatica) che ci hanno intervistato e ripreso per fare un cortometraggio/documentario sul bookcrossing.
domanda: "ma il bookcrossing porta anche a fare incontri un po' speciali?"
Auro: "mi appello al quinto emendamento"

Auro - 17:13 - Scrivi/Leggi Commenti (7) [ parole ]
 
migliorie tecnologiche

il pc è a posto.
in settimana compro lo zaino (a spese dell'azienda) e inauguriamo la bici...
come va la neve a torino?

Auro - 13:54 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ dueruote ]
 
conteggi irpef

ho scoperto che l'aumento l'ho avuto sul serio.
il netto però non cambia perché va tutto in tasse.
non è male come sensazione: non sono fra quei 28 milioni di italiani che pagano meno tasse. appartengo all'altra schiera: sono una di quelli che investono il restante capitale in vaselina, ma stavolta non per far cicatrizzare un tatuaggio.

Auro - 13:29 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ salario garantito ]
 
buona settimana

il mio pc è andato.
fottuto. spacciato.
io non è che sia molto felice.

Auro - 09:47 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ parole ]
12.03.04
 
la radio che stupisce!

abbonaggiooooooooo! abbonaggiooooooooo! abbonaggiooooooooo! e alloraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

Auro - 18:11 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ musica ]
 
i numeri che fanno impressione...

di questo post del mio diletto, mi fanno molto impressione questi numeri:
«Bagni chimici» 1.782,00
«Pennoni portabandiera» 68.705,00
«Poltrone» 59.662,63
«Servizio trasporti con autista» 100.042,00
«Acquisto vestiario» 57.236,60
«Bandierine per autovettore» 1.920,00
«Penne stilografiche» 31.280,00
«Servizio di catering» 333.000,00 (ma quanto cazzo mangiano?)
«Lavaggio divani e poltrone» 2.793,60

Auro - 16:03 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
toglietemi tutto ma non la creatività [reprise]

oggi ho visto un'altra pubblicità Ikea. stesso slogan, ma la foto era quella di un paio di allstar alte sopra la caviglia tutte scritte.
io ho ancora le mie all star bordò sfondate sotto e dietro (le avevo comprate quando portavo il 35 e le ho smesse quando avevo il 37) su cui c'è scritto "davide figo".
se la prossima pub ikea è una tazza di latte coi biscotti, inizio sul serio a pensare che i creativi svedesi stiano leggendo i miei diari segreti da liceale.

Auro - 14:45 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ parole ]
11.03.04
 
ho deciso

io vado a casa.
e domani si improvvisa sul tema.

Auro - 17:52 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ salario garantito ]
 
toglietemi tutto ma non la creatività

in città c'é una nuova pubblicità dell'ikea. se non ricordo male lo slogan è "rimettiamo a posto i tuoi spazi" o qualcosa del genere.
la foto invece è di una smemoranda vecchio stile (potrebbe essere una sedici mesi, annata 91/92 - copertina azzurra, costa gialla) nella sua dimensione classica da smemoranda anni '90. cioé stracolma di cose.
se è proprio quella smemoranda, posso dire con fierezza che quell'anno mi sono presa una lavata di testa dalla preside del mio liceo (io ero in quinta, lei mi convocò nel suo ufficio) perché dimostravo fintroppa creatività. per chiudere la mia smemo infatti usavo un nastro rosso come si fa con i pacchi regali.
fossi stata una piccola donna in stile alcott sarei corsa a piangere a casa, ricordo invece che me ne infischiai (forse come avrebbe fatto jo) e quel giorno scrissi sulla smemo con l'uniposca blu "io sono una persona fottutamente creativa".

Auro - 13:43 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ parole ]
 
lucarelli e il perché della scrittura

segnalo che su oltre potete trovare l'intervista di loredana lipperini a carlo lucarelli apparsa su Repubblica (tralascio il fatto che non si sa bene per quale svista o grazie a quale autocorrettore di word, pier paolo pasolini è diventato pier paolo pisolini)...
in questo ultimo periodo ci sono molte cose che leggo, sento e faccio che mi fanno ripensare al motivo per cui si scrive e per cui si legge. questa risposta di lucarelli mi pare un altro tassello del mosaico.
Una volta ha chiesto a Ellroy se raccontare la realtà serve a cambiarla.
«Già, ed Ellroy rispose: "Non me lo chiedo e non mi importa. Scrivo per me. Racconto storie". L'ho chiesto anche a Jeffery Deaver. Mi ha risposto: "Io scrivo per la mia carta di credito". Ma non è vero, non è esatto».
E se io lo chiedessi a lei?
«Le risponderei con la parabola di Giorgio Scerbanenco. Nella sua rubrica di posta per un settimanale femminile, riceve un giorno la lettera di una donna che vuole suicidarsi. Lui le scrive di non farlo, e in quella risposta mette tutta l'anima dello scrittore. Il giorno dopo legge in cronaca che la signora ha cercato di suicidarsi lo stesso. Tradimento, si dice Scerbanenco: scrivere, allora, è come mettere la mano davanti alla locomotiva. Non serve a niente. Ma non è finita. Un'altra signora, tempo dopo, gli scrive: vuole suicidarsi. Lui risponde, stavolta meno accorato: signora, non lo faccia. Lei riscrive: io lo faccio lo stesso. Lui insiste: non lo faccia. Insomma, dice infine Scerbanenco, sono tre anni che ci scriviamo, e ovviamente la signora è viva. Allora, la mano davanti alla locomotiva serve a farla almeno rallentare. Il senso della scrittura è quello, credo».

Auro - 13:36 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ letture ]
 
esserci o non esserci

sono arrivata in ufficio e ho aperto la mail e c'erano una mezza dozzina di messaggi mail che dicevano più o meno tutte: "cosa ne pensi della spagna?".
ho faticato a capirci, ma visto che stamattina non ha funzionato la sveglia (cioe' non ha fatto il suo porco dovere di convincermi a scendere dal letto) e visto che sono svampita di mio e ho messo piede in ufficio alle 11 e un quarto, mi son detta: "dopo, dopo aver smaltito le mail di lavoro, la riunione che per foruna e' saltata all'ultimo, quelle che fanno da suoi tappabuchi, dopo dai un'occhiata ai blog non si sa mai che gonio o herzog abbiano tirato fuori qualche cosa che ha a che fare coi toreri e la paella...".
non ho prestato attenzione al fatto che non tutti i mittenti delle mail erano blogger, e che quindi non potevano riferirsi per forza a un thread su blog.
un mio collega mi ha detto: "ma secondo te è stato veramente l'eta?".
allora no, non riguardava un blog, riguardava la vita reale, anzi riguardava quasi duecento vite reali.
e io, come al solito, arrivo con la piena.

Auro - 13:20 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ parole ]
 
insegnamenti radiofonici

se trasmetti brani presi dal vivo, ricordati che ci saranno sempre almeno 20 secondi di applausi. e che dovrai essere lesta a far partire il brano di riempimento.
gualdi e griminelli tirano più dei cccp.
l'imbarazzo è terribile.
ci sarà sempre qualcuno che ti farà notare i tuoi intercalari milanesotti.
alla fine sarai contenta: in due ore non hai pronunciato manco una volta la parola "cazzo". ma solo perché ti sei trattenuta.

Auro - 12:09 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ musica ]
10.03.04
 
sessuar: tentatividiAuro, vol. 2

la scaletta è pronta.
l'imbarazzo pure.

Auro - 17:13 - Scrivi/Leggi Commenti (4) [ musica ]
 
ma non ti ho già vista in tv?

l'altro ieri f. mi ha detto che sono karen di w&g, ma un po' meno rinco.
oggi un mio collega me lo ha ripetuto con parole sue (non sapeva come si chiamava la sit e abbiamo giocato per un quarto d'ora a un ibrido del gioco dei mimi e del pictionary).
essere paragonata a un'alcolizzata... sarà mica l'effetto ondalunga per anni di onorato servizio, neh...?

Auro - 12:58 - Scrivi/Leggi Commenti (8) [ parole ]
 
nuova sit com in ufficio

Auro: il tigro
la mia stagista: il nanerottolo.
script: qui
proiezione prevista da qui all'eternità, con effetto anche retroattivo.

Auro - 12:53 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ salario garantito ]
 
e a chi ha gufato...

... sul meteo, peste lo colga.

Auro - 09:37 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ dueruote ]
 
al chiaror del mattin! al chiaror del mattin!

svegliarmi troppo presto la mattina e pretendere che faccia discorsi seri non è una pretesa in linea con le mie possibilità.
rinnego tutto.

Auro - 09:19 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
09.03.04
 
sogno e utopia

ecco però non così, sia chiaro.
o meglio mi piacerebbe. però vabbé, insomma, no... così no.
però non si sa mai.
oddio. non lo so.

Auro - 16:38 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ dueruote ]
 
voglia di ferie

ho preso le ferie in aprile.
a fine anno probabilmente pagherò le ferie che ho preso in più.
non me ne frega nulla.
io se penso ad arrivare ad agosto senza un giorno di ferie mi taglio le vene.
non so come impiegherò quei 5 giorni. fra le idee ci sono la bici, parigi, il mare, roma, londra.
non so cosa farò. male che vada sto a casa a dormire.
il film di ieri sera però fa pensare moltissimo a parigi. il ristorante aveva a che fare con colbert, ma non ricordo l'inizio del nome. però insomma dovesse esserci l'opportunità, io un giro a parigi me lo farei.
una cosa è certa: 25 aprile a milano. appunti partigiani.

Auro - 16:14 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ salario garantito ]
 
i soldi che dovrebbero esserci

ho ricevuto la seconda busta paga con l'aumento previsto.
sarà. io non me ne sono accorta di aver avuto l'aumento.
cioè non mi pare che sia proprio più alta la cifra.
forse sono io che son distratta.
devo controllare le buste paga precedenti.

Auro - 16:09 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ salario garantito ]
 
sole

sole! sole! sole!
ditemi che regge... ditemi che regge!
io domenica mi compro lo zaino portapc...
ditemi che regge... ditemi che regge!

Auro - 12:37 - Scrivi/Leggi Commenti (6) [ dueruote ]
 
priorità

dovrei mettere a posto.
posso rimandare.
dovrei preparare la scaletta per dopodomani sera.
posso rimandare.
dovrei dormire.
non posso rimandare.
stasera sono andata al cinema e poi in pizzeria.
stasera mi sono data una possibilità. il tempo forse farà il resto.

Auro - 00:51 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
08.03.04
 
volesse iddio mattina e sera

vivo in una bolla.
sono presente solo a me stessa.
sfango il consueto guano. ma non voglio credere che sia solo lunedì.
non voglio credere che io in queste condizioni possa affrontare stasera.
mi hanno rimproverato perché dico di essere una quasi 31enne. è la verità. anche se per la prima volta in vita mia vorrei sul serio avere 20 anni e ricominciare tutto da capo.
ma visto che non si può, accetto la mia condizione di trentenne quasi trentunenne che vuole riciclarsi, che vuole comprare casa, che vuole capire. che non vuole più domande. utopia.

Auro - 15:42 - Scrivi/Leggi Commenti (4) [ parole ]
07.03.04
 
sorpresa ad effetto (mancato)

ieri ci sarebbe stata una grande interpretazione.
inizialmente il casting mi aveva scelto come turista francese alla caccia di una foto. poi hanno ripiegato sulla formula "ti chiami Giovanna e hai un blog".
ero circondata da persone veramente in gamba: uno fotografava tutto (anche la sottoscritta), uno dimenticava tutto. l'altro adora i piani ben riusciti.
il catering prevedeva cioccolato. non ne abbiamo poi mangiato così tanto.
in compenso abbiamo spazzolato un bar e una libreria.
poi era il grande momento e tutto quello che doveva succedere non è accaduto.
fregati dalla nostra immagine, da quello che vediamo nello specchio. e che gli altri vedono di noi.
siamo stati comunque ripagati con moneta sonante: uno splendido pomeriggio.
io ho anche preso il torcicollo.
mi hanno detto che questa giornata la posso mettere sul cv perché fa figo e non deturpa la mia immagine di donna in carriera con un limpido futuro davanti.
(so già che Aldo, Dori e Annibale faranno meglio di me... io sono già abbastanza concentrata sul fatto che sono sopravvissuta a una notte sul divano per fare le coccole alla cana)

Auro - 13:11 - Scrivi/Leggi Commenti (3) [ parole ]
 
aria di tentativi

ci sarebbero molte cose da raccontare oggi.
oggi è stata una giornata intensa.
oggi per la prima volta da due e più anni a questa parte ho messo a dura prova la cana.
e lei mi ha dato ragione, anche se le prometto di non farlo più.
poi domani è un altro giorno e avrò forse tempo per raccontare.
domani è un altro giorno. e si vedrà.

Auro - 01:37 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
06.03.04
 
indovinalagrillo

io pago per il mio passato. e non mi tiro indietro.
ma non intendo pagare adesso per il mio futuro e non mi pongo domande.
per non darmi risposte.

Auro - 01:21 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ intimismo ]
05.03.04
 
creatura di sabbia

ne sono innamorata persa.
mancano 20 pagine, ma voglio reggere fino a stasera. prima di addormentarmi.
il miglior libro dell'anno per ora.
e visto che siamo a inizio marzo... è già in aria di top five 2004.
seguirà post più esplicativo.

Auro - 22:17 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ letture ]
 
"sei tu la Auro dei fumetti?"

ieri s. mi ha dato il link di questo blog.
uno dei personaggi si chiama Auro e lui, s., pensava che potessi essere io.
no, mi spiace. ma alcune strip sono splendide.

Auro - 16:52 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ parole ]
 
il tempo delle decisioni

quando si prende una decisione non è mai il momento giusto.
ennesima regola di Auro

Auro - 16:42 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
io so che tu sai che io so che ci sei

ieri sera mi sono addormentata alle 9 sul divano, sanremo forse non era ancora iniziato.
io e la cana, strette strette in un abbraccio di consapevolezza (lei sa che io ci sono, io so che lei c'è).
stamattina ho anche fatto in tempo a farmi il caffé a casa e pucciarci dentro i biscotti.
adesso prendo e vado da un cliente.
poi inizio ad allargare la mia sfera di consapevolezza.
per poi farla albergare fino alle nove di stasera qui in ufficio, quando finalmente riuscirò ad andare a casa. forse.

Auro - 09:25 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
04.03.04
 
oggi

"ho la mano di dio protesa sopra di me e mi fa ombra nel caldo del sole" (k.a.)
oggi ho recuperato la fiducia che avevo perso in lei. e non mi pare vero.
oggi ho anche capito una cosa su di lui che mi era sfuggita.
vado a cercare il retino acchiappafarfalle... non si sa mai... magari ritrovo cose mie che mi sono sfuggite...

Auro - 20:25 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
non solo le bionde trecce, ma anche la situazionista inquisizione

arrivo con la piena.
marsilioblack è un pozzo di scienza a proposito: segnala l'intervento di pennac.
sempre su marsilioblack si scoprono altri progetti interessanti: l'inquisizione dei wuming e del signor evangelisti.
sciapò.

Auro - 10:19 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ letture ]
 
[msg di avviso] post eretico

sappiate che è tutto merito mio se ieri notte non c'è stata l'apocalisse: ne vado molto fiera.
Ecco, io sto alla porta e busso: se qualcuno ascolta la mia voce e apre la porta, io entrerò da lui e cenerò con lui ed egli con me (Apocalisse 3:20).

Auro - 09:13 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ parole ]
03.03.04
 
innocenti evasioni

allora, battisti ha ottenuto la libertà provvisoria.
io non ho mai letto un suo libro. domanda: come sono i suoi libri?

Auro - 18:52 - Scrivi/Leggi Commenti (4) [ letture ]
 
l'inutilità della puntualità

l'apparenza mi dice delle cose, che io non voglio sentire.
e se qualcuno mette una mano sulla mia testa, riuscirò a dire "bababababbabababababbababaaaaa" tappandomi le orecchie fino alla fine del mondo.

Auro - 18:41 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
l'interpretazione delle cose

li chiamano segni. poi il problema è che bisogna interpretarli.
ma non tanto da un punto di vista divinatorio, proprio da quello "pratico".
insomma inserire cose che succedono, cose che si sentono dire, cose che si vedono in un contesto che è quello della quotidianità che si sta vivendo sic et nunc.
del resto se presti attenzione a quei fatti, a quelle parole, a quelle cose un motivo ci deve essere.
quante volte saranno successe, state pronunciate e viste quelle stesse cose?
e se non fosse così, perché proprio ora, perché proprio quelle persone, quei colori, quelle situazioni?
perché se un evento deve succedere due volte sempre con gli stessi tempi, le stesse coincidenze?
non credo nel destino. non ci ho mai creduto. è una fata morgana che illude, il destino. tanto è vero che poi gli eventi li manipoli in modo che non ti facciano più male. non ti traggano più in inganno. in modo che possano essere controllati.
ecco, la parola chiave è controllo. l'altra parola chiave è invidia, in alcuni casi. in altri, disappunto.
poi alla sera comunque è sempre la tua faccia che devi guardare nello specchio. e sai che se dietro di te, riflessa nello specchio, non ci fosse solo un'ombra, ma una certezza o qualcosa, qualcuno con delle cose da dirti, sarebbe meglio. decisamente meglio.

Auro - 14:30 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
 
baratto

rinuncerei volentieri a due settimane di ferie se in ferie ci andassero i miei pensieri, diciamo per un annetto...
in questo momento la sensazione di leggerezza è una gran brutta bestia, forse peggiore di quella lasciata dalle sigarette.

Auro - 10:10 - Scrivi/Leggi Commenti (2) [ intimismo ]
 
sosia

pare che stasera ci fosse in televisione una che dicono (troppo spesso) mi somigli molto.
secondo me con il nuovo taglio di capelli alla haran benjo un po' la somiglianza (se mai c'è stata) si è persa del tutto.
per quello che ho visto del festival era la migliore cantante.
il resto sul festival lo trovate qui.

Auro - 00:17 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
02.03.04
 
due di due

sempre sui tempi degli altri: n. ha un tempismo che fa impressione. per fortuna che domani parte.
nuovo topic: le parole non dette. in questo periodo effettivamente guardo più nel mio giardino che in quello degli altri. però mi fa impressione il fatto che le persone che mi sarei aspettata meno interessate alle mie begonie lo siano molto di più (e in maniera più intelligente) di quelle persone da cui mi sarei, invece, aspettata consigli per la fioritura.
(detto fa noi, le mie begonie stanno da dio e io son felice della loro fioritura)

Auro - 18:57 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
 
delusione

"il pieno di super" della rossana campo non mi piace per nulla, lo sto finendo per inerzia.
strano perché la campo mi è sempre piaciuta moltissimo. ma è anche vero che il suo primo libro che leggo in cui le protagoniste non sono maggiorenni.
magari ha avuto un'infanzia difficile da elaborare.
magari...

Auro - 14:50 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ letture ]
 
mannaggia!

in questo periodo non c'è un evento che sia uno nella mia vita che sia sincrono con un qualsiasi altro evento: dai massimi sistemi alla scemata quotidiana.
il tempo mi gioca contro e io non ho manco la forza di dirgli fottiti.

Auro - 11:41 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ intimismo ]
 
tentativi di Auro 02 on the air

10 marzo 2004.
stessa spiaggia, stesso mare.

Auro - 10:03 - Scrivi/Leggi Commenti (0)
01.03.04
 
a valanga...

oh oh... mi stanno arrivando 7 o 8 ring tutti insieme (sempre che qualcuno da oltreoceano non decida di spedirmi l'ennesimo grafton non desiderato). con questi superiamo quota 100 nella tbr (io leggo leggo leggo, ma cavoli dovrei smetterla smetterla smetterla di comprarne...).
penso che la mamma la prossima volta verrà a casa mia con una carriola... ha due settimane di tempo per farsi i muscoli.
e io due settimane di tempo per fare spazio in casa.

Auro - 19:18 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ letture ]
 
il sogno e' una calda poltrona d'arancia

l'altra sera con amici si parlava di questa poltrona, che sia chiaro è da mesi che entra volente o nolente nella mia wishlist e pure nei miei sogni (in quelli belli, ovvio).
la peel della stokke è il sogno proibito di chiunque.
ma proprio con quegli amici sostenevo che:
1. ho bisogno di un mutuo per comprarla
2. ho bisogno di un mutuo per comprare una casa nuova con un salotto abbastanza grande per contenere cotanta poltrona
3. dovrei circondarla di filo spinato per evitare che la cana se ne appropri.
io quasi quasi non la compro...
(pero' una poltrona solo mia, cioe' senza peli di isotta ovunque, la vorrei proprio: una poltrona tutta per me)

Auro - 19:03 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ parole ]
 
onore!

la signora tigro mi recensisce la libreria...

Auro - 18:56 - Scrivi/Leggi Commenti (0) [ letture ]
 
guano a pioggia

"se non hai una soluzione è perché la domanda non è corretta".
sono uscita dalla stanza e ho centrato in piena fronte lo stipite della porta.
"ti sei fatta male?"
"la domanda è posta in maniera erronea"
prima o poi smetterà di sanguinare. spero.

Auro - 13:28 - Scrivi/Leggi Commenti (7) [ salario garantito ]
 
lui, l'infame di bolzaneto

(stralci da un articolo sul Venerdi' di Repubblica, 27 febbraio 2004 sul libro di Marco Poggi. grazie Oltre)
"La tv mostrò anche la disgustosa scena nella quale un poliziotto inseguiva un manifestante urlando: «Sei stato tu a ucciderlo, sei stato tu, coi tuo sasso». Quello è stato uno degli episodi che ha continuato a rimanermi impresso per parecchi mesi, soprattutto dopo avere saputo come fosse realmente andato l'episodio della morte di Giuliani. Si cominciava a respirare un'aria pesante. Come non pensare al desiderio di vendetta che serpeggiava fra gli agenti?! Qualche ora più tardi eravamo al lavoro, a Bolzaneto. Incrociai un maresciallo dei carabinieri e chiesi notizie del carabiniere ferito. La sua risposta mi gelò: «È mortale, mi disse. Per diverse ore continuai a credere che un carabiniere fosse morto veramente. Perché mai avrei dovuto dubitare di una cosa detta da un maresciallo dei carabinieri? D'altronde credo che anche lui ne fosse convinto. Nel silenzio, cominciò a salire la tensione. Ivano disse: «Non vorrei essere nei panni del primo che arrestano»."
"Durante queste attese vige l'assoluto divieto di muoversi o parlare. Di norma le perquisizioni non si sarebbero dovute tenere in infermeria, in carcere naturalmente questo non avviene, ma per motivi di spazio e di tempo i detenuti venivano spogliati, visitati e perquisiti in successione. È questo uno dei motivi, casuale, per cui tante violenze sono state consumate proprio sotto gli occhi del personale sanitario. Abbia­mo visto parecchi ragazzi e ragazze denudarsi, ma questo è normale du­rante le perquisizioni e le visite. È umi­liante, soprattutto in occasioni come quella, ma mi risulta essere legittimo. In quindici anni di lavoro in carcere ho visto centinaia di ragazze denudarsi. Forse, in mezzo a tutte le altre, questa è stata una delle cose legali avvenute in quei giorni."
"«Da quel giorno intorno a me il clima si è fatto pesante»."
Marco Poggi era Infermiere al carcere di Bologna quando, nel luglio 2001, fu distaccato a Bolzaneto per il G& denunciò, al Tg3, le violenze consumate nella caserma genovese. Racconta di essere stato minacciato e per questo ha lasciato il lavoro: ora la sua esperienza al G8 è diventato un libro, Io, l'infame di Bolzaneto (Edizioni Yema, pp. 124, curo 9,00).

"L'hai ucciso tu, l'hai ucciso, col tuo sasso" a me fa ancora rabbia adesso quando ascolto la intro di "La legge giusta" dei MCR.
io e a. seduti sul suo divano a casa: ma come può averlo ucciso con un sasso? e gli occhi sgomenti. gli occhi che non saranno mai più come prima.

Auro - 11:51 - Scrivi/Leggi Commenti (1) [ letture ]